Per C. Sabino la crisi dell’indipendentismo è ormai gravissima, irreversibile e sotto gli occhi di tutti. "Negli ultimi vent’anni ogni critica e ogni tentativo di uscire fuori dalla gabbia delle sigle sono stati vissuti come reato di lesa maestà".

Continua...